Betty e Marco
  • Consulente di Viaggi
  • Betty e Marco
  • E-mail: mail
  • Reperibilita
  • dalle 09.30 alle 18.30

Veneto - Verona - Bevilacqua

Festa Medievale a Castello

id: 26687
  • like0
  • Tipologia: Castello
  • Durata Pacchetto: 2 giorni / 1 notte
  • Categoria struttura: 4 stelle
  • Trattamento: Come da Programma

da:

  • ---

Due giornate di festa con vari spettacoli: Sbandieratori, musici, arcieri, frati alchimisti, ballerine, cavalieri, sputafuoco, giullari giocolieri, mercatino dei mestieri antichi e l'accampamento medievale. Un modo insolito per scoprire la storia, gli usi e i costumi di un tempo.

Bevilacqua
Bevilacqua
         

SABATO 24 MARZO:
Arrivo nel primo pomeriggio e tempo per la visita del castello e per assistere alle manifestazioni organizzate all'interno del Castello.
Ore 19.00
Cena mediioevale. Al termine proseguimento con spettacoli ed animazione medioevale(battaglia medioevale, spettacoli di giocolieri, saltimbanchi e mangiafuoco).
Pernottamento in Hotel 4 stelle(convenzionato).

DOMENICA 25 MARZO:
Ore 10.30
Grande inaugurazione della X Festa Medievale con l’apertura al pubblico del Castello Bevilacqua, del villaggio degli antichi mestieri e del mercatino medievale ubicati nel parco.
Ore 11.00

Inizio dell’animazione con la declamazione dell’antico editto del 1336.
Ore 11.30
Esibizione presso il villaggio degli antichi mestieri della compagnia Del Nibbio.
Ore 12.00
Sontuosa sfilata dei Signori Bevilacqua con seguito di nobili, musici, giullare e giocoliere. Avrà inizio all’interno del Castello, nel chiostro del Sammicheli e si dirigerà verso l’accampamento medievale nel parco antistante.
Ore 12.30
Nelle sale del Castello Bevilacqua, pranzo medievale con animazione di musici medievali, giullari, giocolieri, frati alchimisti e la compagnia del Nibbio.
Ore 15.00
Ripresa degli spettacoli nel chiostro e nel villaggio medievale.
Ore 15.15
Sfilata dei Signori Bevilacqua con seguito di nobili, musici, giocolieri e sbandieratori. Partirà dall’interno del Castello, nel chiostro del Sammicheli e si dirigerà verso l’accampamento medievale per la lettura editto del 1336.
Ore 15.30
Presso il villaggio degli antichi mestieri: esibizioni del gruppo di Musici e Sbandieratori.
Ore 16.00
Dimostrazioni scherma e di addestramento militare ad opera dei Burdyri e de “La Compagnia del Nibbio”.
Ore 16.30
Spettacolo di combattimento dei Burdyri, con i guerrieri direttamente dai film “Le Cronache di Narnia”, “Braveheart” e “Il Gladiatore”.
Ore 17.00
In onore della prossima bella stagione elezione di “Monna Primavera”.
Ore 17.30
Presso il villaggio degli antichi mestieri nel parco del Castello, esibizioni del gruppo di musici e sbandieratori, dimostrazione di scherma ed intrattenimento di giocolieri.
Ore 19.00
Grande chiusura della XII Festa Medievale con rievocazione della battaglia del 1405 e spettacolo del fuoco
de “La Compagnia del Nibbio” e dei Burdyri.
Incendio del Castello.

Durante tutto il giorno all’interno del chiostro si alternano spettacoli dei frati alchimisti (tra le ore 12.00 e le 19.00), musici e ballerine, maghi e cartomanti. Nel villaggio degli antichi mestieri il gruppo 'I mercatanti della Serenissima' ed i 'Tessitori di San Giacomo di Monselice' animeranno il mercato con i tradizionali personaggi; e per gli ospiti le dimostrazioni dell’amanuense, della lavorazione della cera, dei metalli preziosi, e la possibilità di partecipare cimentandosi negli antichi mestieri.

N.B.
Il programma potrà subire variazioni sui nomi delle compagnie partecipanti

Il pacchetto FESTA MEDIEVALE 1nott2/2 giorni comprende:
- 1 notte in Hotel 4 stelle convenzionato, inclusi servizio, tasse e prima colazione a buffet,
- check-in ore 14.00 e check-out ore 11.00,
- accesso alla festa Medievale del 16 e 17 marzo presso il Relais Castello Bevilacqua,
- cena Medioevale del 24 marzo presso il Castello Bevilacqua,
- pranzo Medievale del 25 marzo presso il Castello Bevilacqua.

Menù della cena medioevale: Dalle Cucine e dalle Cantine del Maniero, all’arrivo nettare d’uva di corte - In tavola, semi di finocchi e d’anisi e dai forni del castello pani bianchi di farina finissima meraviglioso et bone - Raviolacci ripieni di cinghiale
spadellati con burro fuso e semi di papavero e girasole - Il Mastro bottigliere fa portare Vin rosso - Trancetto di coscia di maialino da latte su letto di verdure cotte - Tortino di mais e mele con salsa all’anice stellato - Il Mastro bottigliere fa portare
Vin frizzante Prosecco de la terra dei Trevigi.

Menù del pranzo medioevale:
Dalle Cucine e dalle Cantine del Maniero, All’arrivo, nettare d’uva di corte sulla tavola, semi di finocchi e d’anisi, dai forni del castello: pani bianchi di farina finissima meraviglioso et bone - Zuppa di finocchio e porro accompagnata da crostini al burro con gocce di olio alla zucca - Gramigna con ragout di lepre - Spaccato d’asino con polenta morbida al Parmigiano accompagnato da fagioli borlotti in umido - Il Mastro bottigliere fa portare Vin rosso - Taglio nobile del cavallo con sedano rapa e patate arroste - Torta di castagne con zabaione - Il Mastro bottigliere fa portare Vin frizzante Prosecco de la terra dei Trevigi.

Partenza
Ritorno
Offerta
Prezzo
|
non disponibile
non disponibile
*
*

Quote per persona a pacchetto 2 giorni/1 notte

La quota comprende

- 1 notte in Hotel 4 stelle convenzionato, inclusi servizio, tasse e prima colazione a buffet,
- check-in ore 14.00 e check-out ore 11.00,
- accesso alla festa Medievale del 16 e 17 marzo presso il Relais Castello Bevilacqua,
- cena Medioevale del 24 marzo presso il Castello Bevilacqua,
- pranzo Medioevale del 25 marzo presso il Castello Bevilacqua.

La quota non comprende

- tutto quanto non incluso ne la quota comprende,
- eventuale assicurazione annullamento facoltativa.

Supplemento
camera singola € 25,00

Riduzioni:
Bambini:
4/10 in 3/4° letto con due genitori Euro 30%,
Adulti:
in 3/4° letto 10%.


Il Tempo di ritrovare le emozioni
Si dice che le dimore storiche possiedano un’anima, ma ci sono dimore, castelli dalle origini così lontane che le loro fondamenta si sono trasformate in radici, il loro fascino è rimasto immutato nel tempo.
Vicino a Montagnana nel cuore della pianura veronese fra Verona, Vicenza, Padova e Rovigo, vi accoglie un autentico castello del Trecento: E’ il Castello di Bevilacqua.
Un posto magico sospeso fra presente e passato, una dimora storica ricca di fascino che ospita eventi e soggiorni particolarmente suggestivi.
Il Castello di Bevilacqua è un luogo incantato. Una location di indiscutibile charme, unica ed incantevole in tutte le stagioni.
L’antico splendore vive ancora oggi nei saloni affrescati del Castello, che possono ospitare sino ad 800 persone; un’eleganza d’altri tempi che si rivela negli stucchi, negli arredi d’epoca e nei magnifici giardini pensili.
Il Castello di Bevilacqua è un luogo incantato da scoprire passo dopo passo, percorrendo i saloni affrescati, i giardini pensili, la corte interna ed i portici, la cantina e la cucina antica.
Costruito su una preesistenza tipicamente romana come il castrum, edificato nel 1336 da Guglielmo Bevilacqua e ampliato dal figlio Francesco, il Castello di Bevilacqua è inizialmente concepito come fortezza destinata a resistere agli impetuosi urti del tempo: la guerra con Venezia nel XV secolo, la conseguente occupazione dei Serenissimi e gli scontri fra Veneziani e Imperiali agli inizi del XVI secolo.
Il Cinquecento segna un rinascimento anche per il Castello, che viene riammodernato e trasformato in villa con ampi e ricchi saloni dal celebre architetto Michele Sammicheli.
Nel 1756 Gaetano Ippolito Bevilacqua prosegue l'opera di restauro, ricavando i grandi saloni del primo piano coperti da volte ribassate.
Neanche un secolo dopo, in seguito agli eventi napoleonici, nel 1848 l'edificio viene incendiato dall'esercito austriaco, quindi restaurato dieci anni dopo dalla contessa Felicita Bevilacqua e dal marito, il Generale Giuseppe La Masa.
Dotato di un coronamento a merli, il complesso acquista un'immagine neogotica in assonanza col gusto romantico del tempo.
Ma l'Europa non trova pace e con lei il castello: durante la seconda guerra mondiale è posto di comando dell'esercito tedesco; successivamente ospita un collegio di Salesiani fino al 1966 anno in cui è nuovamente colpito dalle fiamme.
Nell'ultimo decennio, grazie all'impegno della famiglia Iseppi - Cerato, il Castello viene finalmente restaurato e restituito allo splendore dei suoi anni migliori, confermandosi meta privilegiata per incontri con la storia.

Fatevi rapire dall’emozione, lasciatevi sedurre dalla tradizione.

Nel cuore del Veneto siete ospiti della storia, siete ospiti del Castello di Bevilacqua.

Info per prenotare

Quando vuoi partire?

Partecipanti

Da dove vuoi partire?

Riferimenti contatto

Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)